Iniziativa popolare federale 'Per un clima sano (Iniziativa per i ghiacciai)'

Per un clima sano (Iniziativa per i ghiacciai)

(Iniziativa popolare federale)

Il cambiamento climatico minaccia la sopravvivenza delle civiltà umane sul nostro pianeta. Da questo punto di vista concerne tutto e tutti. Il Rapporto speciale del Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico IPCC dell’ottobre 2018 ha dimostrato che le conseguenze del riscaldamento del clima sono molto più nefaste se l’aumento è di 2 gradi invece di 1,5 (il riscaldamento attuale è di 1 grado). Attualmente però la maggior parte dei paesi, fra cui la Svizzera, sta seguendo una tendenza che finirà per provocare un riscaldamento di 3, 4 o più gradi. Da sola, la Svizzera non potrà frenare il riscaldamento climatico. Nel 2015 gli Stati membri delle Nazioni Unite hanno approvato l’Accordo di Parigi sul clima. Ora è tempo di applicare nei diversi paesi quanto è stato convenuto: entro il 2050 le emissioni nette di gas a effetto serra vanno ridotte a zero. Entro quella scadenza occorrerà che l’era delle energie fossili giunga a termine. È la domanda chiave dell’Iniziativa per i ghiacciai. Se il Consiglio federale e il parlamento prendessero sul serio l’accordo, la nostra iniziativa popolare non sarebbe necessaria.

Gli argomenti principali...


Gletscher Innitiative 300x200x120

LA POLITICA CLIMATICA ATTUALE NON È PIÙ SUFFICIENTE.

 


Gletscher Innitiative 300x200x120

PORRE FINE ALL’ERA DELLE ENERGIE FOSSILI.

 


Gletscher Innitiative 300x200x120

COGLIAMO L’OCCASIONE, INVECE DI RIMANERE IN DISPARTE.

 


Gletscher Innitiative 300x200x120

UN CONTRIBUTO EQUO DELLA SVIZZERA.

 


Gletscher Innitiative 300x200x120

PER UNA POLITICA CLIMATICA AMBIZIOSA.

 

Argomenti, domande e risposte, miti

Che cosa richiede l’Iniziativa per i ghiacciai?

In Svizzera le emissioni nette di gas a effetto serra dovranno essere ridotte a zero entro il 2050. Di conseguenza, anche il consumo di carburanti e combustibili fossili dovrà cessare entro il 2050. Le deroghe sono possibili laddove non ci sono alternative tecniche – purché le emissioni di CO2 causate siano compensate mediante pozzi di assorbimento. Infine, l’Iniziativa esige che l’esecuzione della politica climatica sia socialmente sopportabile ed economicamente benefica. Il necessario mutamento è un’opportunità per l’economia e la società – se questa opportunità viene colta.

Quali sono i gas a effetto serra?
Che cosa significa «ridurre a zero le emissioni nette» e che cos’è un pozzo di assorbimento?
Qual è l’importanza del cambiamento climatico per la Svizzera e per il mondo?
Perché le emissioni nette di CO2 dovranno essere azzerate entro il 2050?
Occorre veramente vietare le energie fossili? Non basta ridurle?
Perché non compensiamo le nostre emissioni all’estero, dove costerebbe meno?
Quali sono gli strumenti politici che consentono di raggiungere l’obiettivo «zero emissioni nette entro il 2050»?
Come arrivare a zero emissioni nette entro il 2050?
La Svizzera causa l’uno per mille delle emisioni globali. Non serve a nulla ridurre le nostre emissioni a zero.
Insomma, la Svizzera è un paese esemplare nel campo del rispetto dell’ambiente!
La revisione della legge sul CO2 è in corso. A che serve l’Iniziativa per i ghiacciai?
È veramente possibile ridurre le emissioni a netto null entro il 2050 ? Come sarà il mondo senza gas a effetto serra?
Dove troveremo l’energia quando non ci sarà più né petrolio né gas naturale né carbone?
Quanto costerà?
Ma la benzina e gli oli da riscaldamento diventeranno più cari!
Non è antisociale aumentare il prezzo della benzina e dell’olio da riscaldamento?
Quali opportunità apre l’Iniziativa per i ghiacciai all’economia?
È troppo!
Dobbiamo rinunciare a qualcosa?
Dobbiamo cambiare la nostra maniera di vivere?
Si potrà ancora prendere l’aereo?
Si potrà ancora mangiare carne?
A che cosa serve un’azione isolata della Svizzera?
Qual è il parere dell’Iniziativa per i ghiacciai riguardo all’energia nucleare?
Bisognerà coprire tutta la Svizzera con pannelli solari e impianti eolici quando non ci saranno più energie fossili?
Qual è il parere dell’Iniziativa per i ghiacciai riguardo alla piazza finanziaria?
Qual è il parere dell’Iniziativa per i ghiacciai circa le emissioni grigie?
Come si esprime la Costituzione svizzera al riguardo?
L’Iniziativa per i ghiacciai vieterà anche le materie plastiche prodotte a partire da carbonio fossile?
In che modo la tutela del clima e lo sviluppo globale sono complementari?
I progressi tecnici apportano comunque tecniche più efficienti e nuove energie. Non basta lasciare agire il mercato?
Perché questa iniziativa si chiama «Iniziativa per i ghiacciai?»
Chi si trova dietro l’Iniziativa per i ghiacciai?

Testo dell'iniziativa

La Costituzione federale1 è modificata come segue:

Art. 74a Politica climatica

1 Nell’ambito delle loro competenze, la Confederazione e i Cantoni si adope­rano in Svizzera e nelle relazioni internazionali per la limitazione dei rischi e delle ripercussioni del cambiamento climatico.

2 Per quanto in Svizzera continuino a verificarsi emissioni di gas serra causate dall’uomo, al più tardi dal 2050 il loro impatto sul clima deve essere durevol­mente neutralizzato mediante pozzi di assorbimento di gas serra sicuri.

3 Dal 2050 in Svizzera non sono più messi in circolazione combustibili e carburanti fossili. Sono ammesse eccezioni per applicazioni tecnicamente non sostituibili, per quanto pozzi di assorbimento di gas serra sicuri situati in Svizzera ne neutralizzino durevolmente l’impatto sul clima.

4 La politica climatica è volta a un rafforzamento dell’economia e alla soste­nibilità sociale e utilizza segnatamente anche strumenti per promuovere l’inno­vazione e la tecnologia.

Art. 197 n. 122
12. Disposizione transitoria dell’art. 74a (Politica climatica)

1 La Confederazione emana la legislazione d’esecuzione relativa all’articolo 74a entro cinque anni dalla sua accettazione da parte del Popolo e dei Cantoni.

2 La legge stabilisce il percorso di riduzione delle emissioni di gas serra sino al 2050. Fissa obiettivi intermedi che portano almeno a una riduzione lineare e disciplina inoltre gli strumenti necessari per il rispetto di tale percorso.

1 RS 101
2 Il numero definitivo della presente disposizione transitoria sarà stabilito dalla Cancelleria federale dopo la votazione popolare.

Pubblicata nel Foglio federale il:  30.04.2019

Riuscita dell'iniziativa: 17.12.2019

Termine della raccolta delle firme: 30.10.2020

L'iniziativa è stata lanciata dai seguenti membri del comitato (cognome in ordine alfabetico):

Image

Battaglia Marco, Ligornetto

 
(Web-Seite)

Image

Baud Romaine, Fribourg

 
(Web-Seite)

Image

Chevalley Isabelle, St-George
 
 
(Web-Seite)

Image

Dubochet Jacques, Morges
 
 
(Web-Seite)

Image

Engler Stefan, Chur

 
(Web-Seite)

Image

Friedl Claudia, St. Gallen

 
(Web-Seite)

Image

Gautschi Anders, Bern
 
 
(Web-Seite)

Image

Glättli Balthasar, Zürich
 
 
(Web-Seite)

Image

Haeberli Wilfried, Zürich

 
(Web-Seite)

Image

Hänggi Caspers Marcel, Zürich

 
(Web-Seite)

Image

Hochuli Susanne, Reitnau
 
 
(Web-Seite)

Image

Hunziker Christian, Winterthur
 
 
(Web-Seite)

Image

Léchot Jérôme, Biel

 
(Web-Seite)

Image

Lüthi Christian, Prilly

 
(Web-Seite)

Image

Noser Ruedi, Zürich
 
 
(Web-Seite)

Image

Quadranti Rosmarie, Lllnau
 
 
(Web-Seite)

Image

Raselli Reto, Le Prese

 
(Web-Seite)

Image

Roth Myriam, Biel

 
(Web-Seite)

Image

Schlup Kathrin, Biel
 
 
(Web-Seite)

Image

Schnydrig Julie, Genève
 
 
(Web-Seite)

Image

Schwendimann Matthias, Leuzigen

 
(Web-Seite)

Image

Semadeni Silva, Chur

 
(Web-Seite)

Image

Siegrist Dominik, Zürich
 
 
(Web-Seite)

Image

Wydler-Wälti Rosmarie, Basel
 
 
(Web-Seite)

Image

Zaugg-Ott Kurt, Bern

 
(Web-Seite)

Questa iniziativa è sostenuta dalle seguenti organizzazioni:

Opinioni selezionate della popolazione e della politica

Media

Image
Image