Image Familie wird geschützt durch Hände

Previdenza professionale – Lavoro invece di povertà

(Iniziativa popolare federale)

Al 1° gennaio 2013 con la revisione del codice civile, è stato sostituito il diritto di tutela con il nuovo diritto di tutela di adulti e bambini (KESR). Da un giorno all’altro, i comuni sono stati sollevati dalla responsabilità, e la nuova Autorità per la tutela di adulti e bambini (KESB) con ampie competenze è stata creata lontano dai cittadini.

Una denuncia di pericolo, un infortunio, una malattia, una malattia tipo demenza, una compromissione costante della capacità, una separazione, un rapporto medico dubbio, un’incapacità di giudizio provvisoria o permanente o la morte improvvisa potrebbe capitarci già domani. Proprio nel caso in cui in questi casi sussista una richiesta di assistenza sanitaria o un testamento e risulti espressamente la volontà, l’Autorità di tutela di adulti e bambini (KESB) deve verificare e approvare la richiesta di assistenza e le persone incaricate.

Secondo un sondaggio condotto tra i pubblici ufficiali, il 95% dei cittadini che oggi presentano richiesta di assistenza, vogliono che i componenti della famiglia si occupino di loro senza l’intervento della KESB. Per questo, un comitato imparziale ha lanciato l’iniziativa «Azione autonoma in famiglie e aziende».

Wir sammeln Unterschriften, ...

123rf 65811054 l geändert Familie mit Dach in Hand oben und unten 299px1

perché I componenti della famiglia e i partner ottengono il diritto di sostenersi e rappresentarsi a vicenda in caso di incapacità di giudizio e di azione.

 

123rf 65811054 l geändert Familie mit Hammer in Hand oben und unten 299px

perché in tal modo, le famiglie e in particolare anche le imprese familiari e le aziende vengono protette da intromissioni sproporzionate delle autorità.

123rf 65811054 l geändert Familie mit Geld in Hand oben und unten 199px

perché inoltre, ogni persona capace di agire ottiene il diritto illimitato di determinare autonomamente chi si occupi del proprio patrimonio, assistenza o della propria azienda in caso di incapacità di giudizio propria.

Fragen und Antworten

Initiativtext

La Costituzione federale[1] è modificata come segue:

Art. 14a        Protezione dei minori e degli adulti

1Se una persona è o diviene incapace di discernimento oppure incapace di agire, i suoi congiunti, nell’ordine di priorità seguente, hanno il diritto di provvedere alla cura di tale persona e dei suoi interessi patrimoniali nonché di rappresentarla nelle sue relazioni giuridiche:

a.  il coniuge o il partner registrato;

b.  i parenti di primo grado;

c.  i parenti di secondo grado;

d.  il convivente di fatto.

2Chi ha la capacità di agire può, per il caso in cui divenga incapace di discernimento o incapace di agire, senza la partecipazione né il consenso delle autorità e nella forma del testamento:

a.  modificare l’ordine di priorità di cui al capoverso 1; o

b.  incaricare una o più persone fisiche o giuridiche di provvedere alla cura della propria persona o dei propri interessi patrimoniali oppure di rappresentarlo nelle relazioni giuridiche.

3La modifica o l’incarico secondo il capoverso 2 è preminente sul diritto di cui al capoverso 1.

4Soltanto un giudice nell’ambito di un procedimento ordinario può accertare l’incapacità di discernimento o l’incapacità di agire nonché revocare o limitare i diritti di cui ai capoversi 1 e 2. La legge disciplina i particolari.

Art. 197 n. 12[2]

12. Disposizione transitoria dell’art. 14a (Protezione dei minori e degli adulti)

1L’articolo 14a entra in vigore contemporaneamente alle disposizioni d’esecuzione.

2Se le pertinenti disposizioni legislative non entrano in vigore entro due anni dall’ac­cettazione dell’articolo 14a da parte del Popolo e dei Cantoni, il Consiglio federale emana mediante ordinanza le necessarie disposizioni d’esecuzione; queste si applicano fino all’entrata in vigore delle disposizioni legislative.


[1]         RS 101

[2]         Il numero definitivo della presente disposizione transitoria sarà stabilito dalla Cancelleria federale dopo la votazione popolare.

Ausgesuchte Meinungen aus der Bevölkerung

Walter Hauser, Dr. giur., ex giudice del cantone e presidente per la tutela, Weesen


Walter Hauser Dr. iur. 29 09 2018 17 03 30
«Questa ARDP porta una nuova dimensione di abuso di potere e arbitrarietà delle autorità nel nostro Paese. Essa non tiene deliberatamente conto dei principi dello stato di diritto. Essa è divenuta per pericolo soprattutto per genitori single e per persone più anziane».

Helmut Berg, amministratore fiduciario, Jona


Helmut Berg Treuhänder Jona
«Questa ARDP cerca di sostituire esperti amministratori fiduciari, esecutori testamentali e commercialisti con il proprio personale. In tal modo aumentano i costi inestimabili».

Barbara Keller-Inhelder, membro del Consiglio Nazionale, Presidente per la tutela ARDP, Rapperswil


Barbara Keller Inhelder Nationalrätin
«Personale ARDP idoneo presta buon lavoro, ma il nuovo diritto consente che personale ARDP inadeguato renda la vita delle persone interessate un inferno a causa del potere illimitato. Questo deve cambiare».

Martin Felder, Presidente amministrativo Egli Landmaschinen AG, Oberglatt



Martin Felder Verwaltungsratspräsident Egli Landmaschinen AG
«Se un’azienda diventa incapace di giudizio e di azione a causa di un infortunio, un ictus o simili, la ARDP può intervenire, disporre della ditta a nome della stessa oppure anche venderla a propria discrezione. Il potere della ARDP deve essere limitato».

Julia Onken, psicoterapeuta, autore di libri, pubblicista, Romanshorn


Julia Onken Psychotherapeutin
«La ARDP dispone, in quanto autorità, di un potere quali illimitato, non sottoposto ad alcun controllo. Essa entra nel merito della vita di bambini, genitori single, separati, invalidi e anziani, prende decisioni – per lo più contro la volontà degli interessati e spesso con un effetto tragico. La ARDP è una struttura che non va e deve essere limitata».

Politikerinnen/Politiker mit Meinung (Testimonial)

Medien

Image Familien dürfen nicht fremdbestimmt sein, Blick
Image Das fordert die KESB-Initiative Luzerner Zeitung